Che cos’è lo “sharing”

Un concept sempre più condiviso da privati e aziende

La sharing economy

Sharing economy è un concetto che negli ultimi anni si sta sempre più affermando e come dice il termine stesso si applica e si può applicare a qualsiasi bene o servizio offra la possibilità di condividere qualcosa.

Vi sono molti servizi famosi in racchiusi in questa definizione come Uber, AirBnb e Blablacar, per citarne qualcuno, e tutti questi sono in settori economici differenti.

Lo scopo di questo articolo è quello di esplorare e spiegare meglio i vantaggi riguardo la mobilità sostenibile in modo da ottimizzare e migliorare la mobilità nelle principali città in Europa e in particolare in Italia e ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente. Per questo motivo il concept di sharing mobility può e deve essere considerato come un sottoinsieme di sharing economy.

Lo sharing mobility

Una delle cause principali dell’inquinamento atmosferico nelle principali città italiane ed europee è causata proprio dal settore dei trasporti, per questa ragione è diventato necessario modificare e migliorare le abitudini dei cittadini in tema di mobilità. La “sharing mobility” può essere considerata come una misura degli ultimi 15 anni volta a migliorare i consumi ed abbassare i livelli di inquinamento. Oggigiorno vi sono varie soluzioni di sharing mobility che includono la condivisione dell’auto, delle biciclette, degli scooter, i recenti monopattini elettrici (in attesa di una conformità legislativa), la pooling mobility che si basa su raccogliere persone che si dirigono verso una location entro un determinato raggio di km come il piu classico utilizzo dei mezzi pubblici (tram, metropolitana autobus elettrici). Enti pubblici e aziende private stanno fornendo nelle principali città europee veicoli su due e più ruote che garantiscono una consistente presenza di veicoli adibiti allo sharing.

Nuove tecnologie mobile

Grazie agli smartphone e alle apps di sharing mobility inoltre, è ora semplice e rapido prenotare un veicolo nel luogo più vicino alla sua posizione. Il servizio prevede il pagamento dei minuti effettivi di utilizzo del mezzo tramite sistemi di pagamento elettronico e sicuro.

I vantaggi dello sharing mobility

Ovviamente la sharing mobility offre numerosi vantaggi agli utenti: la possibilità di entrare nelle zone a traffico limitato delle città, parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu o nelle aree per residenti. Un utente non deve neanche badare all’acquisto o alle spese di manutenzione del veicolo.

Tutti questi servizi stanno lentamente cambiando le abitudini dei cittadini e stanno in parte contribuendo alla diminuzione del sovraffollamento dei veicoli nelle città e alla riduzione dell’inquinamento. L’ obbiettivo condiviso da tutti deve essere quello di migliorare la qualità della vita nelle città e ciò si traduce in una maggiore sicurezza e vivibilità data dalla riduzione dei livelli di CO2 nell’aria e dal traffico.

Articoli recenti:

Se sei interessato ad un preventivo gratuito sui servizi e prodotti della mobilità sostenibile compila il form di seguito:

Seguici sui social:

Interviste:

A cosa serve Top Partners:

Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi condividerlo su i tuoi social clicca sulle icone in basso:

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Richiedi una consulenza personalizzata per la tua azienda. Compila il form per essere contattato da un nostro consulente qualificato, ricevere consigli e un’analisi precisa in base ai bisogni della tua azienda.

© 2019 Top Partners S.r.l.
P.IVA 05394440969 - Tutti i diritti riservati
Seguici sui nostri social

Vuoi maggiori info?

Scopri le nuove offerte e le tante opportunità di risparmio per la tua impresa.