Veicoli commerciali elettrici e innovazione: Ford Go Electric

Fabrizio Quinti, direttore vendite flotte per Ford, presenta le soluzioni per i veicoli commerciali elettrici e i piani futuri di mobilità sostenibile di Ford. La casa automobilistica statunitense investirà 11 miliardi di dollari in un piano per l’elettrificazione della gamma di vetture e veicoli commerciali, il piano Ford Go Electric.

"

C’è un vero progresso quando vantaggi e benefici di una nuova tecnologia sono disponibili per tutti

Ford Go Electric: il piano di Ford per furgoni elettrici e veicoli commerciali ibridi

Ford Go Electric è un piano ambizioso che si articola in due punti fondamentali:

  1. Offrire un ventaglio di tecnologie elettrificate per meglio incontrare le esigenze di mobilità e trasporto dei clienti.
  2. Il secondo punto riguarda l’accessibilità, uno dei caposaldi della filosofia Ford. Vogliamo offrire le nostre soluzioni elettrificate ad un pubblico più ampio possibile, in linea con il nostro DNA aziendale e seguendo uno dei dogmi preferiti di Henry Ford: C’è un vero progresso quando vantaggi e benefici di una nuova tecnologia sono disponibili per tutti.” Entro il 2022 è previsto il lancio di 40 veicoli elettrici, di cui 18 destinati a Europa e Italia.

Ford ha iniziato l’elettrificazione della gamma nel 2019, partendo dalla gamma dei veicoli commerciali. “Abbiamo introdotto la tecnologia mild hybrid su tutta la gamma di veicoli commerciali medi, ovvero Ford Custom e Ford Transit. Inoltre, a cavallo tra 2019 e 2020, abbiamo introdotto anche la tecnologia plug-in hybrid su Ford Custom”.

Uno dei punti cardine di Ford è scegliere una tecnologia mirata alla tipologia di prodotto. Così è successo su Ford Custom plug-in hybrid, che usa la tecnologia Range Extender: Il motore termico ha la sola funzione di ricaricare la batteria. La trazione è sempre del motore elettrico. Questo ci ha permesso di installare un motore molto piccolo e leggero come l’Ecoboost 1.0 (rispetto ad un motore diesel più pesante). L’alleggerimento del motore quindi permette di lasciare invariata la capacità di carico e la portata utile del veicolo.”

Per approfondimenti, clicca qui e scopri la strategia europea per la mobilità sostenibile

Non solo veicoli commerciali elettrici: l'elettrificazione si sviluppa anche attraverso le auto elettriche

Per quanto riguarda i mezzi elettrici, negli ultimi 12 mesi abbiamo lanciato un portafoglio completo di auto elettriche che va dalla Fiesta alla Explorer. Voglio però sottolineare soprattutto la gamma elettrificata dei nostri SUV.

Abbiamo cominciato con la nuova Puma, un SUV compatto che coniuga un look sportivo con grande abitabilità ed una notevole capacità di carico nel bagagliaio (oltre 450 litri).

Questo è possibile grazie al nostro ingegnoso stratagemma “Ford Megabox”, ovvero un vano da 80 litri di capienza ricavato sotto al piano di carico che rende il bagagliaio più ampio e sfruttabile; permettendo di caricare in modo verticale oggetti che sarebbero altrimenti ingombranti e difficili da sistemare.

L’elettrificazione continua con la nuova generazione di Kuga. Una vettura “cresciuta” rispetto alla generazione precedente grazie ai suoi 11 cm di passo in più, a vantaggio dell’abitabilità (soprattutto dei posti posteriori) e del bagagliaio, che con i suoi quasi 650 litri di capienza, è il più ampio della sua categoria.

Ford Kuga rappresenta il “cuore” della nostra strategia green, infatti la proponiamo con tutte e 3 le varianti ibride: un mild hybrid legato al motore diesel 2.0l da 150 cv, un full hybrid da 190 cv ed un plug-in hybrid da 225 cv.

L’architettura ibrida di full hybrid e plug-in hybrid utilizzano un motore benzina 2.5l a ciclo Atkinson che premia l’efficienza agli alti regimi. Questo lo rende ideale da abbinare ad un motore elettrico, che invece sprigiona coppia e potenza fin da subito. Per funzionare correttamente è però fondamentale avere un certo tipo di trasmissione: Noi abbiamo una trasmissione elicicloidale “Ford PowerSprint” che consente di integrare al meglio la motorizzazione elettrica con quella termica, oltre a risultare molto efficiente per quanto riguarda consumi ed emissioni in ogni condizione di guida, urbana ed extraurbana.
Nelle auto plug-in hybrid, la capacità della batteria è di 14.4 kw/h, che consente di percorrere fino a 56 km in modalità solo elettrica (secondo il ciclo WLTP).
Nel caso della Kuga full hybrid la batteria è di 1.1 kw/h. In entrambe le tipologie, le batterie sono posizionate sotto al pianale, così da non sottrarre spazio all’abitacolo.   

Completiamo la gamma SUV con l’Explorer. Un modello già conosciuto per il mercato americano, ma che con questa nuova generazione fa il suo debutto in Europa in versione plug-in hybrid, con un motore turbo 3.0 V6 Ecoboost da 457 cv di potenza e 850 Nm di coppia abbinato ad un motore elettrico che consente di percorrere fino a 42km in modalità full electric.

L’Explorer si rivela un’auto elettrica molto versatile nonostante le sue dimensioni importanti che superano i 5 metri di lunghezza. La motorizzazione plug-in facilita gli spostamenti in modalità elettrica in ambienti cittadini. I 7 posti ed il cambio automatico a 10 rapporti inoltre favoriscono facilità di utilizzo e comfort in ogni condizione, anche nell’off road.

Auto elettriche Ford: novità e innovazione con Mustang Mach-E 

Nel 2021 andremo a completare i 18 veicoli elettrici destinati al mercato europeo cominciando con S-Max e Galaxy. Saranno i primi monovolume 7 posti con tecnologia full hybrid sul mercato. I motori saranno gli stessi utilizzati su Ford Kuga, così come sarà medesimo il posizionamento del pacco batterie sotto al pianale, così da non inficiare abitabilità e capacità del bagagliaio, entrambe ai vertici della categoria.
Le batterie che utilizziamo su tutte le vetture ibride sono a ioni di litio e raffreddate ad acqua, quindi senza ventola di raffreddamento, il che significa meno rumore e meno spazio sottratto all’interno dell’abitacolo. 

Nel secondo trimestre del 2021 introdurremo una grande novità: la Mustang Mach-E, il primo SUV completamente elettrico di Ford.”

Siamo ricorsi al brand Mustang proprio per connotare questo veicolo come un SUV sportivo. La sportività è la cifra del brand Mustang. La Mach-E avrà nell’immediatezza della risposta e nella sportività delle reazioni le sue caratteristiche fondamentali.

La gamma di motori parte da una potenza di 270cv fino a superare i 400 cv con la Mustang Mach-E GT, una vettura dalle prestazioni entusiasmanti che può vantare un’accelerazione 0-100 kmh in soli 3,7 secondi. Su Mustang Mach-E sarà possibile personalizzare lo stile di guida: saranno selezionabili 3 diversi stili di guida che daranno un’impronta completamente diversa alle dinamiche di guida. Ogni stile è abbinato a differenti soluzioni estetiche per gli interni, come luci e animazioni della strumentazione di bordo, che conferiranno un’atmosfera unica per ogni opzione.


La Mustang Mach-E non è solo emozione ma anche efficienza: le batterie saranno una standard da 76 kw/h e una extended range da 99 kw/h. Con quest’ultima batteria, la Mach-E 2WD raggiunge un’autonomia elettrica di 610km (sempre secondo il ciclo WLTP). Autonomie così abbondanti ampliano gli orizzonti di utilizzo di una vettura elettrica. Inoltre, con la ricarica veloce tramite le apposite colonnine, la Mustang Mach-E è in grado di raggiungere un’autonomia di 100 km in soli 10 minuti. Questi elementi contribuiscono a ridurre quella che chiamiamo “ansia da ricarica”

Veicoli commerciali elettrici: tutte le novità dei Furgoni elettrici Ford

L’ultima novità dell’anno è l’E-Transit, ovvero la versione completamente elettrica del Ford Transit, il veicolo commerciale medio più venduto al mondo.
L’E-Transit sarà una gamma articolata in 25 versioni ed in grado di raggiungere un’autonomia di 350 km. In Europa, la percorrenza media giornaliera di un veicolo commerciale è di 150 km, che si traduce in un’autonomia di due giorni.
Così come per Mustang Mach-E, anche su Ford E-Transit è possibile l’accesso alla ricarica veloce. E’ infatti possibile ricaricare il 50% della batteria in appena 30 minuti grazie ad un input di ricarica fino a 110 kilowatt.
L’elemento più importante per la gamma E-Transit riguarda il TCO (Total Cost of Ownership). Grazie ai ridotti consumi dovuti all’elettrico e ai risparmi sulla manutenzione (un solo tagliando all’anno senza limiti di chilometraggio), si stima un risparmio del 40% rispetto alla corrispondente versione diesel.

Per approfondimenti,  leggi l’articolo “Furgoni elettrici: ecco la logistica ecosostenibile

Articoli recenti:
Se sei interessato ad un preventivo gratuito sui servizi e prodotti della mobilità sostenibile compila il form di seguito:

Seguici sui social:

Interviste:

A cosa serve Top Partners:

Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi condividerlo su i tuoi social clicca sulle icone in basso:
Desideri ricevere maggiori informazioni?

Richiedi una consulenza personalizzata per la tua azienda. Compila il form per essere contattato da un nostro consulente qualificato, ricevere consigli e un’analisi precisa in base ai bisogni della tua azienda.

© 2019 Top Partners S.r.l.
P.IVA 05394440969 - Tutti i diritti riservati
Seguici sui nostri social