Mobilita’ sostenibile: la strategia europea

mobilita-sostenibile

La Commissione Europea ha di recente varato una strategia con cui intende raggiungere l’obiettivo preposto con il Green New Deal, impegnandosi a rendere il settore dei trasporti e della mobilita’ sostenibile, digitale e moderno.

Mobilita' sostenibile: la vision

La mobilità è una aspetto che riguarda tutti indistintamente, poiché tutti ci muoviamo all’interno dell’ambiente circostante: per andare a lavoro, per fare visita ad un amico o ad un parente, per viaggiare, per la produzione e la consegna di prodotti industriali, per il corretto funzionamento dell’intera filiera logistica. La mobilità in generale è quindi un elemento preponderante all’interno della nostra vita sociale ed economica.

Nonostante i chiari benefici che apporta alla nostra quotidianità, le ripercussioni sull’ambiente circostante e i costi per sostenerla sono elevati. In tema di inquinamento sono diversi e profondi gli aspetti su cui influisce, principalmente: inquinamento dell’aria, emissioni di CO2, inquinamento delle falde acquifere e inquinamento acustico.

Proprio per questo la sfida più grande che dovrà affrontare il settore dei trasporti risiede nella sua evoluzione in un settore efficiente, sostenibile e con impatto ambientale azzerato. Quindi, una metamorfosi in mobilita’ sostenibile.

Mobilita' sostenibile: le opportunità

Ogni sfida se affrontata con gli strumenti e la strategia giusti può essere colta come opportunità. Infatti, l’evoluzione desiderata per la mobilità comporta una modernizzazione generale del settore, generando nuovi prodotti e servizi che influiscano positivamente sulla competitività e che permettano di fronteggiare gli altri mercati che si stanno dirigendo velocemente verso una mobilità sostenibile e a zero emissioni.

Mobilita' sostenibile: l’impatto del Covid

Il Covid ha sicuramente influito in questo processo di trasformazione dell’intero settore dei trasporti. Evidenziando la necessità di avere un approccio coordinato tra tutti gli Stati Membri per mantenere efficace, connessa e resiliente non solo la mobilità ma l’intero sistema europeo, permettendo così di avere una maggiore autonomia strategica.

Mobilita' sostenibile: sempre più green

Considerando le ragioni espresse, la mobilità sostenibile è da considerarsi come la base per la crescita dell’intera mobilità europea. Ossia, l’obiettivo dell’Unione è quello di disporre di un sistema di trasporti efficiente, differenziato e interconnesso, caratterizzato da:

  • Presenza di soli veicoli elettrici entro il 2030
  • Ampia diffusione capillare di stazioni di ricarica per veicoli elettrici
  • Fornitura di energie rinnovabili
  • Rete ferroviaria ad alta velocità accessibile a tutti
  • Incentivi per mobilità urbana sostenibile

 

Mobilita' sostenibile: gli step da seguire

È necessario rendere tutte le tipologie di trasporto più sostenibili, sviluppando alternative accessibili da tutti e introducendo sistemi di incentivazione per guidare e stimolare la trasformazione. Pertanto, occorre ridurre l’impiego di carburanti fossili, sostituendoli con soluzioni a zero emissioni e rinnovabili, incentivando parallelamente l’adozione di metodi di trasporto più sostenibili, aumentando così il numero di passeggeri su treni e trasporti pubblici.

L’intera strategia dell’Unione Europea per la mobilità futura, attraversa tre checkpoint temporali a cui sono connessi specifici obiettivi da conseguire entro il rispettivo termine. Questi obiettivi sono necessari per monitorare il progresso dell’intero settore della mobilità verso l’obiettivo generale di ridurre del 90% l’emissione di CO2 dei trasporti entro il 2050.

Entro il 2030:

  • All’interno del sistema europeo dovranno essere operativi almeno 30 milioni di veicoli a zero emissioni
  • 100 città europee a neutralità climatica
  • Incentivare l’utilizzo di treni ad alta velocità
  • Impiegare in larga scala la mobilità automatica
  • Disporre di navi a zero emissioni

 

Entro 2035:

  • Disporre di aeromobili a zero emissioni

 

Entro 2050:

  • Ogni mezzo di trasporto (automobili, furgoni, autobus e veicoli commerciali) a zero emissioni
  • Raddoppiare il traffico nei treni ad a bassa velocità
  • Triplicare il traffico sui treni ad alta velocità

Mobilita' sostenibile: il ruolo della digitalizzazione

La digitalizzazione sarà indispensabile per guidare il processo di trasformazione dell’intero sistema di trasporti. Le aree su cui la digitalizzazione potrà apportare i suoi benefici riguardano:

  • Sicurezza
  • Affidabilità
  • Comfort
  • Competitività
  • Efficienza
  • Resilienza

Mobilita' sostenibile: le azioni da intraprendere

Le intenzioni e gli impegni assunti dall’Unione Europea per realizzare una mobilità futura sostenibile e resiliente attraversano 10 step specifici, da considerare congiuntamente rispetto ai tre checkpoint temporali 2030, 2035 e 2050.

 

  • Aumentare l’impiego di veicoli elettrici o a zero emissioni, l’utilizzo di carburanti rinnovabili e la diffusione di strutture di ricarica accessibili a tutti
  • Creare porti e aeroporti a zero emissioni
  • Rendere la mobilità urbana e interurbana più sostenibile e meno dannosa
  • Disporre di mezzi di trasporto green
  • Definire un sistema di incentivi per i consumatori o utilizzatori in genere
  • Realizzare una mobilità connessa e automatizzata
  • Una mobilità più intelligente grazie all’utilizzo di innovazione, analisi dei dati e intelligenza artificiale
  • Rinforzare i singoli mercati
  • Rendere la mobilità accessibile a tutti senza alcuna distinzione
  • Migliorare e rafforzare la sicurezza e l’affidabilità dei trasporti

Mobilita' sostenibile: le scelte dell’Italia

L’Italia, in quanto Stato Membro, sta implementando diversi iniziative per agevolare il processo di trasformazione interna ad una mobilita’ sostenibile. La Commissione Bilancio ha approvato di recente alla Camera la Legge di Bilancio 2021 e ancor prima aveva varato il Decreto Rilancio con sono stati introdotti diversi incentivi auto 2021 per l’acquisto di veicoli elettrici o veicoli ibridi.

Il recente emendamento prevede l’introduzione nel sistema economico di nuovi incentivi per l’acquisto di automobili elettriche o veicoli commerciali elettri e veicoli commerciali ibridi.

In totale sono 420 i milioni stanziati per la manovra. Un’ingente molte di finanziamenti che verranno divisi diversamente per ogni diversa finalità.

  • 120 milioni per l’acquisto di auto elettriche o auto ibride
  • 250 milioni stanziati per incentivare la rottamazione veicoli euro 6
  • 50 milioni dedicati interamente all’acquisto di veicoli commerciali
  • 10 milioni (dei 50 dedicati ai veicoli commerciali) sono stati stanziati per l’acquisto di veicoli commerciali elettrici
Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi condividerlo su i tuoi social clicca sulle icone in basso:
Desideri ricevere maggiori informazioni?

Richiedi una consulenza personalizzata per la tua azienda. Compila il form per essere contattato da un nostro consulente qualificato, ricevere consigli e un’analisi precisa in base ai bisogni della tua azienda.

© 2019 Top Partners S.r.l.
P.IVA 05394440969 - Tutti i diritti riservati
Seguici sui nostri social