La mobilità elettrica avanza?

Distingui il tuo business, installa una colonnina di ricarica

Le stazioni di ricarica non sono solamente una scelta per la sostenibilità ambientale, ma anche una soluzione per soddisfare una domanda crescente nel mercato, ampliando il proprio business.

Lo scenario in Europa

In linea con l’Agenda 2030, definita dall’ONU per lo sviluppo sostenibile, si può prevedere che entro il 2030 quasi tutte le automobili a motore endotermico non saranno più immesse nel mercato, con la volontà di avere in circolazione solo auto elettriche entro il 2050. La mission di questa iniziativa è quella di generare uno sviluppo sociale, economico ed ambientale tutelando le generazioni future e garantendo loro le possibilità necessarie per soddisfare i propri bisogni. In riferimento alla tutela ambientale, si considerano anche le colonnine di ricarica auto elettriche come strumento per il rifornimento di un’auto elettrica o delle auto ibride plug-in. Infatti, il settore automotive sta rivoluzionando il modo in cui vengono concepite, sviluppate e prodotte le automobili, in osservanza sia dei limiti sulle emissioni di CO2, imposti dall’UE, sia del macro-piano designato per la sostenibilità ambientale. I benefici di un’auto elettrica, in generale, si possono indentificare nei seguenti:
  • Minor impatto ambientale
  • Consumi ridotti
  • Riduzione inquinamento acustico
  • Esperienza di guida gratificante
  • Accesso a zone ZTL
Per questa ragione, a testimonianza del forte interesse e del preciso orientamento verso la sostenibilità, tramite il decreto Rilancio sono stati introdotti 400 milioni di euro per finanziare gli incentivi per auto elettriche, volti a stimolare l’acquisto di queste particolari autovetture nel 2020 e nel 2021. Quindi, considerando questa apertura nei confronti dell’elettrico è necessario approfondire l’argomento delle colonnine elettriche. Un eccellente esempio di quali siano le proprietà di questi strumenti di rifornimento è quello di Heracomm, la soluzione di ricarica elettrica pensata per qualsiasi tipo di attività.

I vantaggi delle stazioni di ricarica elettriche

Per comprendere gli effettivi vantaggi bisogna prima identificare quali siano le caratteristiche e i luoghi in cui utilizzare le colonnine.

Si hanno due tipologie di punti di ricarica: lenta, la cui potenza è pari o inferiore a 7,4 kW, e accelerata, di potenza superiore a 7,4 kW e/o pari o inferiore a 22 kW.

 

Il costo della ricarica è pari al piano di utenza concordato con il fornitore di energia, qualora la ricarica avvenga a casa; mentre, se il rifornimento viene effettuato presso una stazione di ricarica, varia in base al fornitore del servizio.

 

Il tempo necessario per effettuare una ricarica può durare dai 30 minuti fino a un massimo di 4 ore. Un lasso di tempo ben diverso rispetto a quello che si impiega con le auto normali, che cambia il modo e le circostanze del rifornimento. Infatti, se solitamente i distributori di benzina posso essere intesi come una sorta di pit-stop, in cui il rifornimento deve essere pratico e veloce, con le colonnine elettriche viene concepito in maniera differente. Considerando il tempo necessario per effettuare una ricarica, i proprietari di veicoli elettrici o ibridi uniranno il momento del rifornimento ad altre attività: sfrutteranno i parcheggi o le stazioni di ricarica e, mentre la propria auto si ricarica, faranno shopping, pernotteranno in un hotel o a casa, faranno la spesa al supermercato o entreranno in azienda per svolgere il proprio lavoro.

 

Per questa ragione, le stazioni di ricarica non possono essere viste come un semplice servizio, ma come un servizio strategico legato al business principale dell’attività commerciale in cui la stessa stazione si trova, in grado di comportare benefici sia per i clienti sia per i dipendenti.

Infatti, dal punto di vista dei clienti permette di:

  • Raggiungerne di nuovi;
  • Differenziarsi offrendo un servizio unico;
  • Contribuisce a migliorare l’awareness aziendale, segnalando il proprio servizio di ricarica nelle aree digitali dedicate a questo tema;
  • Migliorare l’immagine aziendale;
  • Stimolare l’apertura all’elettromobilità;

 

D’altra parte, dal punto di vista dei dipendenti consente di:

  • Garantire un servizio pensato proprio per quei dipendenti che possiedono un’auto elettrica o ibrida e che hanno la possibilità di ricaricare la propria auto a casa;
  • Incentivare la fedeltà del personale;
  • Migliorare il parco auto;
  • Ottimizzare le spese dei veicoli aziendali, in termini di consumi, manutenzione, bollo e accesso a ZTL;

Gli incentivi colonnine elettriche e auto elettriche 2021

A seguito dell’approvazione della Legge di Bilancio 2019 sono stati introdotti diversi incentivi, i cosiddetti ecobonus, validi fino al termine del 2021. Tra questi, rientrando anche le agevolazioni per l’acquisto e l’installazione delle stazioni di ricarica: una detrazione fiscale del 50% in 10 anni prevista per un ammontare massimo di spesa di € 3.000, ossia € 1.500 di detrazione, esigibile dai soggetti passivi dell’IRPEF e dell’IRES, a condizione che siano collocate in luoghi di accesso limitato per il pubblico.

Articoli recenti:

Se sei interessato ad un preventivo gratuito sui servizi e prodotti della mobilità sostenibile compila il form di seguito:

Seguici sui social:

Interviste:

A cosa serve Top Partners:

Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi condividerlo su i tuoi social clicca sulle icone in basso:

Desideri ricevere maggiori informazioni?

Richiedi una consulenza personalizzata per la tua azienda. Compila il form per essere contattato da un nostro consulente qualificato, ricevere consigli e un’analisi precisa in base ai bisogni della tua azienda.

© 2019 Top Partners S.r.l.
P.IVA 05394440969 - Tutti i diritti riservati
Seguici sui nostri social

Vuoi maggiori info?

Scopri le nuove offerte e le tante opportunità di risparmio per la tua impresa.